posted by Lisa Duvillard

Il
baratto : la pratica che torna di moda

Siamo gli attori della società del consumo: compriamo più di quanto abbiamo bisogno e il risultato è che le cose si accatastano nei nostri amardi o finiscono nella pattumiera. Un'alternativa a questa cattiva abitudine è il baratto, che torna di moda con il contesto della crisi attuale. Il baratto, conosciuto da tutti ma che alla fine pochi usano , dimostra essere una pratica eco sostenibile.

 

Roberto, che vive a Milano e che è diventato un abituario del baratto nel corso degli ultimi anni, ci spiega questa pratica.

 

“Mi sono interessato al baratto 10 anni fa, quando ho voluto cambiare casa. Nel momento in cui riempivo i cartoni ho visto tutte queste cose che non mi servano più e che non volevo portare con me nella nuova casa. Con mia moglie, siamo rimasti 15 anni in questo appartamento, e posso dire che si sono acumulate un sacco di cose !! Invece di buttare tutto e di ricomprare oggetti nuovi per arredare la nuova casa, ho subito pensato al baratto del mercato di secondamano in cui andavo ogni tanto a fare una passeggiata.

 

E una volta cominciato, non ci si può fermare ! Siamo diventati degli abituari adesso e ci andiamo almeno una volta al mese.

 

Col baratto si possono veramente trovare oggetti insoliti che non si trovano più in commercio o ancora oggetti della vostra infanzia. E gli scambi non finiscono mai ! Si scambia di tutto : libri, CD, vestiti, mobili. Per esempio, le quatro sedie nella mia cucina sono tutte diverse però tutte provengono degli anni settanta. Per una ho scambiato una collezione di fumetti, per un'altra, un vecchio paio di sci. E divertente provare a riccordarsi quello che abbiamo scambiato contro i nuovi oggetti. So che anche alcune persone possono scambiare cose contro consigli e savoir faire!

 

Se rappresentava all'inizio molto un vantaggio finanziario, adesso andiamo per divertirci e trovare oggetti inediti. E deambulare fra i vari stand è un'idea oiginale per trascorrere un pomeriggio di fine settimana. Si trovano cose di tutte le epoche, e per tutti i gusti.”

 

Il baratto, anche se non dimostra flagranti diminuzioni della CO2, serve a non buttare inutilamente e invadere discariche con i nostri oggetti desueti, e sopratutto a ri usare quello che è usabile, e quindi trasformare il nostro consumo di massa in un consumo più sostenibile.

 

Oltre ai siti internet di baratto, ecco un nuovo modo di fare il baratto : Reoose, che consiste nel scambiare oggetti, il loro valore calcolato secondo lo stato ( nuovo o usato ) e il potenziale valore inquinante. Per più informazioni : http://www.reoose.com/

 

Per il baratto a Milano

http://www.constile.milano.it/le-azioni/35-compro-vendo-e-scambio-ai-mercatini-dellusato
 

Napoli, fiera del baratto e dell'usato il 5 e 6 maggio 2012

http://www.fieradelbarattoedellusato.com/